La tassa sulle transazioni finanziarie si avvicina

Condividi:

Loading

Peter Wahl (Attac Germania)

 

Un comunicato di Peter Wahl – Attac Germania e WEED Berlino

Per la prima vola la cancelliera tedesca Angela Merkel si è dichiarata ieri pubblicamente a favore della TTF in Zona Euro, qualora non fosse possibile introdurla in tutti i 27 Paesi dell’UE. Finora, solo il ministro delle finanze Schäuble si era pronunziato sull’opzione Eurozona.

Dopo che il presidente francese Sarkozy ha pensato di fare l’apripista e applicare unilateralmente la TTF in Francia, la signora Merkel ha dichiarato che lei, “personalmente” si impegnerà al massimo a favore della TTF nell’Eurozona.

Perché “personalmente”? Perché il Partito Liberale FDP, membro della coalizione di governo, si è finora dichiarato d’accordo solo su una TTF per tutti i 27 Paesi Membri dell’UE (ben sapendo che non sarà possibile vista la resistenza britannica)

Una prima reazione del capo del FPD e Ministro dell’Economia Rösler, è di ferma opposizione alla Merkel. Ma nel frattempo la FPD ha ammorbidito la sua resistenza. Il deputato Wissing, portavoce FPD in Parlamento, ha dichiarato oggi che la posizione FPD verrà mantenuta “fin tanto che

non si entrerà nell’ordine di idee di prevenire la delocalizzazione degli affari dalla Germania ad altri posti”.

Poiché il Documento UE contiene specifiche misure in tal senso attraverso il cosiddetto “principio di residenza[3]”, questo potrebbe offrire la possibilità all’FPD di ricredersi.

Quadro politico: La FPD è entrata nel Governo con il 14% di voti ottenuti nelle ultime elezioni.

Attualmente quel partito è in crisi profonda e al 2% nei sondaggi elettorali. In diverse consultazioni elettorali a livello di stati federali, la FPD non ha ottenuto seggi non avendo superato la soglia del 5% minimo di voti.

Nel complesso: questi sviluppi sono positivi. La pressione in materia cresce e si orienta verso la Eurozona, valutando che non ha più senso attardarsi a convincere il Regno Unito ad unirsi.

Aumentano le possibilità che nei prossimi mesi di possa arrivare a una decisione definitiva

Peter Wahl
Attac Germania e WEED – Weltwirtschaft, Ökologie & Entwicklung

Se sei arrivato fin qui, vuol dire che ti interessa ciò che Attac Italia propone. La nostra associazione è totalmente autofinanziata e si basa sulle energie volontarie delle attiviste e degli attivisti. Puoi sostenerci aderendo online e cliccando qui . Un tuo click ci permetterà di continuare la nostra attività. Grazie"